Chi siamo. Il bilancio del primo anno


3 ottobre 2021: Foro e Giurisprudenza, il blog giuridico della Camera Penale di Trapani (link per il sito), compie un anno.

Riteniamo di aver compiuto un lavoro articolato ed eclettico, per come  preannunciato dal nome del nostro blog. 

Il lettore ha potuto confrontarsi con post di immediata utilità pratica, accanto a riflessioni de iure condendo, in particolare con riferimento ai progetti di riforma c.d. Bonafede e Cartabia, ai quali è dedicata la pagina La Riforma del Processo Penale (link) e una sezione Il processo che verrà (link).

Le nostre sezioni dedicate alle riforme hanno avuto il generoso contributo di decine di doctores del diritto penale e perfino l'insperata attenzione di chi in passato ha contributo alla stesura di altri progetti di legge. 

Inoltre abbiamo cercato di offrire ai lettori un coacervo di segnalazioni giurisprudenziali tanto di legittimità che di merito: per quest'ultime in particolare ci pare doveroso ringraziare i magistrati locali che ci hanno inviato apprezzabili sentenze (v. la sezione Giurisprudenza di Merito al link). 

Il blog, la cui creazione costituiva uno dei punti programmatici del Direttivo di CPTP eletto per il biennio 2020-2022, era inizialmente nato come un "contenitore" di raccolta giurisprudenziale proveniente dal distretto di Corte d'appello di Palermo. Nel tempo, tuttavia, s'è evoluto in qualcosa di più ampio e articolato. Abbiamo così "raccolto" anche la Giurisprudenza di Legittimità (link), creando una partizione per le Sezioni Unite (link) le cui sentenze abbiamo sempre anticipato con immediatezza. Si sono poi aggiunte altre sezioni (Cedu ed EuropaDeontologia forenseCorte Costituzionale e altre).

Nel tempo, drammatico, della pandemia il blog si è rilevato uno strumento utilissimo per la raccolta della legislazione emergenziale, spesso confusionaria, come pure dei "protocolli" diramati in ogni circondario; protocolli rispetto ai quali il nostro approccio è stato fortemente critico, finché la situazione non si è stabilizzata nel senso che avevamo più volte anticipato (da ultimo v. il link).

Abbiamo cercato di dare informazioni pratiche che, ancora oggi, rimangono attuali e utili per i professionisti del processo, ordinando i contributi in sezioni quali Istruzioni Pratiche (link) e PPT Processo Penale Telematico (link). Ne è nata una pagina Utilità telematiche, normativa, DGSIA e Manuale (link) dove, in modo ordinato, abbiamo raccolto tutti i contributi e i documenti quotidianamente indispensabili per l'esercizio della professione telematica.

Il numero di visualizzazioni, superiori alle 150.000, segnala un'attenzione che speriamo di potere ancora ripagare e che risulta confermata dal numero di Autori che hanno sin qui contribuito (oltre 80; potete leggere i loro nomi nella pagina dedicata al link).

La versatilità dello strumento ci ha consentito di dare le informazioni pubblicate con immediatezza sul canale telegram (link) dedicato al blog, attraverso i social e la newsletter alla quale è possibile iscriversi per ricevere via mail le pubblicazioni (nella versione desktop, l’utilità si trova in alto a sinistra).

Nei limiti delle possibilità di uno strumento di solidarietà tra operatori del diritto, totalmente gratuito, e che è animato dalle risorse di una piccola "redazione" - della quale fanno parte Daniele Livreri, Marco Siragusa, Fabrizio Guercio, Katia Brignone, Gianluca Francolini e Francesca Urbani -, abbiamo inoltre cercato di rendere agevole la consultazione attraverso link multimediali di rimbalzo ai documenti citati (sentenze, legislazione ed altro) ovvero mediante l'acquisizione domestica, sul drive del blog, dei documenti pubblicati in esclusiva. 

Nel tempo, abbiamo anche creato la sezione Foro (link), aperta al confronto tra le professionalità del mondo della giustizia e immaginata sul metodo dell'intervista, con domande e risposte. Abbiamo poi creato la sezione Opinioni e documenti (link), quella Misure di Prevenzione (link) e, di recente, anche la sezione Processo e Linguaggio (link) in virtù della collaborazione con Riccardo Radi e la rivista Filo Diritto (link).

L'impaginazione del blog, che è "vincolata" alla gratuità dello strumento, peraltro offerto all'attenzione dei lettori senza pubblicità, consente di mettere in evidenza (in calce alla pagina della versione desktopsolo i dieci contributi più letti di sempre. Tra questi, ci pare costituisca un segnale l'attenzione al documento (esclusivo) con il quale abbiamo analizzato il costo della giustizia e delle riparazioni per ingiusta detenzione nei vari distretti delle corti d'appello italiane (link).

Siamo onorati che al nostro piccolo "giocattolo" abbia inoltre contribuito la migliore Accademia penalistica e processualpenalistica italiana e, tra questi, un particolare ringraziamento lo dobbiamo ai professori emeriti di procedura penale Paolo Ferrua e Giorgio Spangher, sempre attenti a dare suggerimenti e contributi nonché a stimolare il dibattito con libertà e competenza; ci sono stati vicini ed hanno contribuito anche i docenti di procedura penale dell'Università di Palermo (Daniela Chinnici, Lucia Parlato, Annalisa Mangiaracina, Caterina Scaccianoce, Paola Maggio, Anna Maria Siagura) e per il diritto sostanziale il professore  Bartolomeo Romano.

Abbiamo sopra ricordato i numeri assoluti delle visualizzazioni che sono il frutto della competenza dei contributi degli Autori, oltre che della frequenza delle pubblicazioni che, a questo momento, sono di oltre 400 (più d'una al giorno in media). Abbiamo ricevuto contatti da tutto il mondo con in testa l'Italia, gli USA e il Portogallo.



Alcuni dei nostri contributi sono stati ripresi da testate garantiste, al cui milieu ci sentiamo di appartenere (link).   

È evidente che questo blog ormai abbia acquisito una dimensione che trascende quella della Camera penale di Trapani per il cui aggiornamento giuridico era stato originariamente pensato: il chiaro mutamento di orizzonti è adesso la nuova sfida. 

A fronte di tale messe, gli operai saranno all'altezza? Noi la buona volontà e l'entusiasmo continueremo a metterli a disposizione. 

Auguri a Foro e Giurisprudenza!          

      

Ultima pubblicazione

Delitto di turbata libertà del procedimento di scelta del contraente – Configurabilità nel caso di concorso pubblico per la designazione di un dirigente sanitario – Esclusione – Ragioni.

  La Sesta Sezione penale, in tema di reati contro la pubblica amministrazione, ha affermato che non è configurabile il delitto di turbata l...

I più letti di sempre