05 ottobre 2020

Patrocinio a spese dello Stato [P.S.S.]: legittimo non tener conto delle somme percepite per un ristoro non reddituale - Corte di Cassazione, sez. IV Penale, sentenza n. 27234/20; depositata il 1° ottobre 2020 - Rel. Cenci, Pres. Fumu

La Corte di cassazione ha precisato che ai fini dell’ammissione al beneficio è legittimo non tener conto di somme percepite a titolo di ristoro di un pregiudizio non reddituale.

Si tratta di un principio già affermato in tema di indennità di accompagnamento a favore degli invalidi (v. Sez. 1, n. 17865 del 27/02/2002, P.O. in proc. Salomone, Rv. 222022, e Sez. 3, n. 31591 del 01/07/2002, Pagliarulo, Rv. 222311; e, più recentemente, Sez. 4, n. 24842 del 04/02/2015, PG in proc. Guadagnino, Rv. 263720) e che ha condotto la Corte ad annullare con rinvio una sentenza di condanna per il reato di cui al D.P.R. 30 maggio 2002, n. 115, art. 95, investendo il Giudice di rinvio di accertare a quale titolo il nucleo familiare dell’imputato avesse percepito dall’Inail delle somme in conseguenze della morte di un congiuto.

Al link che segue la sentenza per esteso 👉Corte di Cassazione, sez. IV Penale, sentenza n. 27234/20; depositata il 1° ottobre 2020 - Rel. Cenci, Pres. Fumu

http://www.dirittoegiustizia.it/images/spacer.gif



Ultima pubblicazione

Corte Costituzionale: il beneficio del Patrocinio a spese dello Stato va esteso anche agli imputati di detenzione (ipotesi lieve) di stupefacente a fini di spaccio

  È costituzionalmente illegittimo l'art. 76, comma 4-bis, del D.P.R. n. 115/2002, "nella parte in cui ricomprende anche la condann...

I più letti di sempre